Blog di informazione e approfondimento

Ho l’iPad, adesso che ci faccio?

Sensazioni: avevo provato la risposta del touch screen dell'iPhone, ma questo schermo che ti mette una paura di lasciare ditate dappertutto, oltre ad avere una sensibilità ancora migliore, considerando l'ampiezza dello stesso e la sua "polifonia digitale" (siamo al limite della poesia), al primo passaggio di panno in microfibra (consigliato ma non indispensabile, in realtà va benissimo qualsiasi cosa che non graffi), tutti i dubbi su un eventuale acquisto di una pellicola protettiva si dissolvono. Non serve a niente!

Indovinato invece l'acquisto in contemporanea della custodia proposta dalla Apple sul suo store: protegge benissimo il retro (forse un po' più soggetto ai graffi senza di essa) e tutela il "vetro", oltre a fungere anche da supporto quando appoggiato sul tavolo per digitare sulla tastiera nel modo migliore.

La tastiera: macché tastiera! Le tastiere! Molte applicazioni hanno tastiere personalizzate che variano a seconda del tipo di input occorrente (una fra tutte Numbers).
La sensazione di digitare sul touch screen è bellissima, la sto provando anche in questo momento, con quelle accentate che appaiono tenendo premuta la vocale…

Una delle prime cose che mi sono venute in mente è stata quella di andare a vedere quali apps esistessero per l'iPad. Ho utilizzato il mio account che avevo su iTunes e ho subito collegato l'iPad per un backup e la sincronizzazione importando le apps che avevo installato sull'iPhone.

Semplice e pratico. Alcune cose di iTunes non mi fanno impazzire, abituato al buon vecchio "Esplora risorse" windowsiano, comunque il backup, sincronizzazione e trasferimento sul PC delle Apps acquistate è un piacere.

Le Apps… Quale scaricare subito?  …continua

Lascia un commento

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie