Blog di informazione e approfondimento

Come ottenere il permesso per la pesca sportiva in mare

Con la bella stagione che arriva tanti appassionati si avvicinano o “ri”-avvicinano al mondo della pesca sportiva. Molti però non sanno che le regole sono un po’ cambiate a causa del decreto Mipaaf del 6 dicembre 2010. Questo prevede una sorta di censimento, attuabile anche tramite associazioni di pesca sportiva e ricreativa, per la consistenza della pesca sportiva e ricreativa in mare, tramite la registrazione di alcune informazioni molto semplici come generalità, tipo di pesca praticato, Regioni in cui si pratica l’attività.

La semplice ricevuta dell’avvenuta comunicazione dei dati funziona da attestato per l’esercizio della pesca in mare e coloro che, soggetti a controlli, verranno trovati privi di questa documentazioni avranno dieci giorni di tempo per regolrizzarsi prima di incappare in sanzioni. La registrazione è semplicissima, richiede pochi dati: nome e cognome del pescatore o del referente dell’associazione (per questi anche il nome dell’associazione), indirizzo e-mail e fornisce una password di identificazione che permette di entrare in possesso dell’attestato.

Va ricordato che questo permesso di pesca è totalmente gratuito e serve per un resoconto sull’attività sportiva e ricreativa nei confini italiani. Per non incorrere in problemi durante la vostra uscita Pasturamar vi consiglia di controllare la vostra registrazione per godervi in tranquillità la vostra battuta di pesca!!!

Lascia un commento

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie