Blog di informazione e approfondimento

Rimozione e bonifica dell’amianto: un lavoro di alta specializzazione

L’impasto di fibrocemento commercializzato comunemente fino a vent’anni fa sotto il nome di Eternit è soggetto col tempo ad un forte deterioramento. Questo materiale può iniziare a degradarsi più o meno rapidamente rilasciando nell’ambiente particelle molto pericolose per la salute umana. Infatti se l’amianto viene inalato può innescare dei processi tumorali severi difficili da curare come ad esempio il mesotelioma pleurico.
Per questa ragione è indispensabile rimuovere o bonificare tutti quei manufatti in amianto per preservare la propria salute e quella altrui.
Sia lo smaltimento che la bonifica di tutte le aree interessate dalla presenza di materiali contenenti amianto vengono regolamentate da specifici Decreti Legislativi che nel corso degli anni sono stati aggiornati e perfezionati.
Queste tipologie di interventi possono essere eseguite esclusivamente da aziende iscritte regolarmente all’albo Nazionale degli Smaltitori come ad esempio la Vivarelli Costruzioni Srl ubicata al numero 10 di via Burione a Ponte della Venturina in provincia di Bologna. Operiamo i lavori di smaltimento e bonifica amianto a Pistoia, città e provincia, e nelle zone appenniniche del bolognese.La rimozione dell’amianto consiste nello smontaggio dei vari manufatti seguendo precise norme di sicurezza, il loro successivo imballaggio, il trasferimento a terra se si tratta di una copertura e infine il trasporto in discarica dei vari elementi contenenti amianto.
Un incaricato dell’azienda si recherà sul luogo e dopo aver stilato un accurato piano di intervento lo presenterà alla Asl di competenza. In un secondo momento l’area interessata dall’intervento verrà recintata con appositi nastri per impedire l’accesso ai non addetti ai lavori durante le varie fasi di bonifica.
Gli operai specializzati provvisti di tute e mascherine tratteranno i rifiuti speciali con vernici incapsulanti del tipo Fixed D che con la loro azione meccanica impediscono la dispersione nell’ambiente delle pericolose fibre d’amianto con tutto ciò che ne potrebbe seguire per la salute.
Dopo aver rimosso il materiale dalla sua sede dovrà essere imballato debitamente con polietilene, etichettato con il contenuto e caricato su un mezzo di trasporto che avrà il compito di farlo arrivare nell’impianto di stoccaggio più prossimo.
A bonifica avvenuta il proprietario dei manufatti di fibrocemento riceverà una certificazione dell’avvenuto smaltimento eseguito secondo le norme in vigore.
La rimozione e la bonifica delle zone interessate dall’amianto devono essere eseguite unicamente da personale altamente qualificato per evitare che durante le varie fasi le fibre di questo materiale così pericoloso possano essere disperse nell’aria e quindi inalate dalle persone.
Se devi eseguire questo tipo di interventi non esitare oltre e contatta la Vivarelli Costruzioni che in tempi brevi provvederà a bonificare tutti i manufatti d’amianto in tuo possesso eliminando di fatto un grande pericolo per la tua salute e quella delle persone che abitano o transitano nei dintorni.

Una risposta a Rimozione e bonifica dell’amianto: un lavoro di alta specializzazione

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie