Blog di informazione e approfondimento

Guida pratica su come scegliere il parquet a listoni

Essenze di qualità e geometria di posa per un parquet di classe

Parquet a listoniNon è facile districarsi nell’infinito mondo dei listoni parquet la cui posa viene realizzata tenendo conto di numerosi fattori.
La sapienza dei tecnici che installeranno i listoni è essenziale affinché si ottenga un risultato finale ottimale.
L’uso di strumentazione specifica come “l’igronometro a carburo” è indispensabile per verificare la protezione dall’umidità.
Il personale qualificato della ditta Piantini, mette a disposizione della clientela di Arezzo e di tutta la Toscana la propria competenza con validi consigli.
Verrà controllato se il luogo di posa sia provvisto di tutti i requisiti adatti per ottenere un pavimento di grande effetto estetico ma che nello stesso tempo, sia funzionale al massimo.
I listoni parquet vanno posati ed accostati con la massima maestria tenendo conto di particolari fattori come l’illuminazione o il senso di apertura delle porte.
La percezione finale dovrà risultare gradevole e le diverse geometrie del parquet a listoni, saranno scelte con cura per influire positivamente sulla visione complessiva della pavimentazione.

Una serie di guide utili su scelta e manutenzione del parquet a listoni potete trovarle qui.

Perizia e competenza per un lavoro preciso e di impatto estetico

I tecnici della ditta che operano ad Arezzo, Casentino, previo sopralluogo, stabiliranno come inserire i listoni ed elencheranno al committente, le qualità delle varie essenze con cui sono stati realizzati.
Si tratta di elementi proveniente esclusivamente da territori nordici dove la riforestazione è garantita come l’olmo, l’acero canadese, il rovere del nord America, la quercia e il noce.
La messa in opera dei listoni viene eseguita a seconda delle caratteristiche che presenta il sottofondo e dopo scrupolosa verifica dei muri che non dovranno mai essere fuori squadra.
Se questa prerogativa non sussiste, occorrerà effettuare una posa partendo dal lato della porta per un posizionamento parallelo dei listoni.
La geometria può essere regolare quando gli elementi vengono disposti nel senso della lunghezza con un effetto scenico di allineamento costante.
La posa dritta o diagonale a spina di pesce, realizza un disegno di grande effetto perché mette in evidenza la bellezza dei listoni.
Lo stesso vale per la spina ungherese che viene completata con fascia e bindello ed una disposizione degli elementi a 45 o 60 gradi.
Di grande effetto scenico sono i listoni posti a mosaico o a quadri dove gli elementi vengono assemblati in modo da formare quadrati diritti o in diagonale.

Piano di posa adeguatamente preparato per un risultato perfetto

La ditta Piantini operante ad Arezzo, Casentino assicura tecniche di posa ineccepibili con la preparazione di un supporto adeguato.
Con la tecnica dell’incollaggio, i posatori provvederanno ad utilizzare sostanze specifiche a seconda della tipologia del sottofondo.
Se i listoni sono di notevoli dimensioni, la tecnica che i posatori useranno sarà quella flottante e gli elementi verranno incastrati sopra un pannello di sughero sovrapposto ad una base di polietilene per consentire un buon isolamento acustico.
La tecnica tradizionale è l’inchiodamento dei listoni parquet adatta ad elementi massicci che vengono incastrati perimetralmente.
La finitura consiste in un trattamento speciale sull’intera superficie ma la ditta Piantini garantisce listoni già trattati precedentemente in fabbrica.
Per chi vuole avvalersi di personale altamente qualificato e di parquet di gran pregio a prezzi eccellenti, può richiedere un preventivo collegandosi al sito www.parquetpiantini.it

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie