Blog di informazione e approfondimento

Cappotto esterno: la soluzione per il massimo risparmio a Bologna e Pistoia

Cappotto esterno per isolamento termo-acusticoPer un eccellente isolamento termico ed acustico il cappotto esterno è l’idea migliore

Una delle spese che grava maggiormente sul bilancio familiare è quella del combustibile per il riscaldamento della casa e dell’energia elettrica per raffreddare gli ambienti.
Molte soluzioni abitative hanno una forte dispersione termica poiché non sono provvisti di un buon isolamento esterno adatto a favorire il contenimento energetico.
La Ditta Vivarelli costruzioni che opera nelle province di Bologna e Pistoia, si occupa di ristrutturazioni edili e dei cosiddetti isolamenti a cappotto termico.

Il cappotto termico grazie alla tecnologia odierna, è diventato una soluzione adottata da molti poiché oltre ad un eccellente prestazione termica, offre anche un ottimo isolamento acustico.
Il cappotto termico può essere sia interno che esterno a seconda delle esigenze dello stabile da trattare.

Il cappotto esterno, una notevole riduzione degli sbalzi termici

Grazie al cappotto esterno che ricopre le superfici esterne degli stabili, viene corretto il fenomeno dei ponti termici tanto che gli sbalzi termici vengono notevolmente ridotti e si viene a creare un comfort abitativo ineccepibile.
Inoltre, sono rarissimi i fenomeni di formazione di muffa o condense.
Se l’operazione viene eseguita da una ditta specializzata come la Vivarelli costruzioni, si otterrà un risultato finale ineccepibile e durevole nel tempo.
L’intervento non è invasivo dato che la posa in opera avviene all’esterno degli edifici e non turba minimamente la tranquillità degli occupanti.
Il tempo dei lavori dura esattamente quanto una tinteggiatura delle pareti esterne ed i disagi verranno ridotti al minimo.

In cosa consiste il cappotto esterno

Gli operatori della ditta Vivarelli costruzioni che opera nella zona di Bologna e Pistoia, agiranno collocando il cappotto termico sulla facciata esterna dello stabile.
I pannelli sono generalmente composti da polistirene espanso o lana minerale mentre altri elementi vengono evitati perché non hanno buone caratteristiche meccaniche.
I pannelli utilizzati sono di varie misure e vengono attaccati con particolari malte e colle.
In una fase successiva, vengono ricoperti con delle reti per favorire l’aggrappaggio dell’intonaco.
Quest’ultimo verrà applicato in due passaggi prima uno strato e poi l’altro, rispettando le tempistiche.
Solo dopo queste necessarie operazioni, si potrà procedere alla rifinitura delle pareti terminando l’opera con delle rifiniture o semplicemente con una tinteggiatura.
Il risultato finale è simile a quello di normali pareti esterne ridipinte e solo con un ‘tambureggiamento’ con la nocca delle dita, si può comprendere che è stato effettuato un trattamento isolante.

Il cappotto esterno è decisamente più conveniente di quello interno dove è necessario formare delle contropareti che diminuiscono di qualche centimetro l’area calpestabile.
Inoltre, sarebbe indispensabile ripristinare gran parte dell’impianto elettrico.
Tuttavia, previo sopralluogo, la ditta specializzata provvederà ad informare i proprietari dello stabile su quale trattamento effettuare poiché il cappotto esterno non sempre è attuabile su edifici già esistenti.

Grazie all’esperienza e alla competenza della ditta Vivarelli costruzioni che opera nelle zone di Bologna e Pistoia, ogni edificio verrà visionato e trattato a seconda del caso specifico.

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie