Blog di informazione e approfondimento

Soffiaggio materie plastiche IPA: tecnologia per prodotti perfetti

Soffiaggio materie plasticheQuando parliamo di materie plastiche intendiamo una serie di sostanze solide di natura organica o semi-organica che, per addizione di materie/sostanze di largo spettro, possono assumere numerose funzioni a basso costo. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di polimeri plastici e complessi.

Stampaggio e soffiaggio materie plastiche

La IPA (il cui acronimo sta per Industrie Plastiche Associate) è una società che da anni offre le migliori tecnologie relative alla produzione di materie plastiche: tra i processi cui IPA è maggiormente dedicata, troviamo sicuramente lo stampaggio ed il soffiaggio delle materie plastiche.
La IPA segue la realizzazione delle plastiche in tutti i processi che le caratterizzano, a partire dalla progettazione all’estrusione in gomma, fino ai metodi di finalizzazione ed alla vendita. Innanzitutto, cosa sono i processi di stampaggio e di soffiaggio delle materie plastiche? Bisogna sapere che un processo industriale viene definito di stampaggio se sfrutta una tecnologia di trasformazione che, tramite l’uso di un apposito stampo, consente di dare vita a dei componenti di materie plastiche.

Esistono molti e differenti metodi di stampaggio, come, ad esempio, quello per iniezione, quello per iniezione con reazione, quello per compressione, oppure ancora la termoformatura ed, infine, quello sfruttato dalla IPA: lo stampaggio per soffiaggio.
Lo stampaggio per soffiaggio è un processo che viene utilizzato preferibilmente nelle fasi di creazione di oggetti che sono cavi all’interno: spesso e volentieri, infatti, il soffiaggio viene sfruttato per fare oggetti con fori sottili oppure sottilissimi.
Il meccanismo che sta alla base dello stampaggio per soffiaggio è quello per cui dell’aria compressa viene con potenza insufflata all’interno di una preforma (o “parison”): questa preforma è posizionata dentro ad uno stampo, che è di natura cava.
Lo stampaggio per soffiaggio delle materie plastiche deve sempre avvenire in una maniera tale per cui il prodotto (nel momento in cui viene gonfiato per ingresso dell’aria compressa) possa acquistare precisamente le forme delle pareti stesse dello stampo, che lo ospita.

Stampaggio per soffiaggio materie plastiche: un metodo estremamente efficiente

Questo metodo di stampaggio, che risulta essere molto semplice ed intuitivo, è anche estremamente efficiente ed utile.
In seguito ad uno stampaggio per soffiaggio, l’articolo in materiale plastico deve sempre essere raffreddato (solitamente con acqua); dopodiché, lo stampo può essere aperto e l’oggetto plastico, finito o da lavorare ulteriormente, viene prelevato dall’operatore.
Le soffiatrici per estrusione che vengono impiegate all’interno di IPA possono realizzare prodotti per soffiatura con capacità veramente notevoli, arrivando fino ai centoventi litri (120 litri).

Grazie alle moderne tecnologie sfruttate nelle industrie, non ci si limita alla creazione di oggetti “lisci”, bensì è possibile – sempre mediante stampaggio per soffiatura – creare articoli fustellati, fresati, complessi, e così via.
Non solo: in IPA, le tecnologie più moderne hanno consentito la produzione e la specializzazione in componenti e finiti ad alta densità (detti anche PEHD), persino aggiunto in etilenvinilacetato (E.V.A.). Lo stampaggio per soffiatura comprende, inoltre, materie plastiche di ultima generazione come le gomme etilenepropilenediene (E.P.D.M.), le resine acetaliche (P.O.M.) ed i polistiroli cristalli ed antiurti (P.S.).

Per informazioni sul soffiaggio materie plastiche

I.P.A. Industrie Plastiche Associate Srl – Via A. Canova, 36055 Nove, Vicenza – Italy

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie