Blog di informazione e approfondimento

Stampaggio materie plastiche IPA: dalla progettazione alla finitura

STAMPAGGIO MATERIE PLASTICHEIl gruppo IPA, pur mantenendo la propria autonomia e individualità, è composto da singole aziende che cooperano insieme per garantire un servizio migliore grazie all’utilizzo di nuove tecniche e tecnologie. L’offerta è formata da una vasta gamma di lavorazioni di materie plastiche.
Osserviamo da vicino il lavoro delle Industrie Plastiche Associate per lo stampaggio delle materie plastiche, soffiaggio materie plastiche e estrusione in gomma.

Lo stampaggio di materie plastiche

Lo stampaggio materie plastiche può essere fatto ad iniezione, attraverso delle presse dotate di manipolatori con una potenza per la chiusura di circa 1800 tonnellate, utile anche per grandi confezioni. Questo tipo di processo può avvenire anche tramite lo stampaggio con azoto, utilissimo per prodotti non lineari.

Altra tecnica usata è lo stampaggio a soffiaggio di materie plastiche, processo è utilizzato per oggetti cavi ma molto leggeri, con capacità fino a 120 litri. Il prezzo è molto contenuto.

Infine l‘estrusione in gomma adatta alla calandratura di tondi, lastre e tubi. Questa speciale tecnica ci permette di realizzare prodotti con spessori simili e caratterizzata dall’adattabilità di applicazione. Inoltre è possibile creare delle lastre con spessori diversi che variano anche di alcuni millimetri a qualche centimetro e tondi da un diametro.

Step successivo: la finitura dopo lo stampaggio della plastica

Infine diamo uno sguardo alla finitura, ad esempio tutti i prodotti subiscono il taglio robotizzato, attraverso i robot antropomorfi. Formati da circa 6 assi che imitano o sostituiscono il braccio di un essere umano, riducendo il tempo e promettono elevata precisione. Poi si continua con la saldatura a caldo, perfetta per unire la plastica a tenuta stagna, anche per elementi molto grandi. Questo speciale processo può permettere di realizzare saldature tridimensionali o di pezzi che si trovano all’interno, molto fini o molto complicati. Gli aspetti positivi sono innumerevoli e variano dall’alta qualità all’elevata resistenza, dalla tenuta ermetica al’enorme risparmio di tempo.

Assemblaggio ed etichettatura

Poi si passa finalmente all’assemblaggio di prodotti, da qualche anno, per garantire un servizio veloce e variabile, si sono concentrate internamente tutte le lavorazioni di montaggio e la preparazione di intere componenti direttamente nel reparto produttivo. In questo modo è tutto monitorato da un controllo diretto e garantisce maggiore precisione.
Per completare il prodotto si finisce con l’ Etichettatura che come abbiamo già visto sono numerose tecniche per l’etichettatura di contenitori in plastica. Ricordiamo ad esempio Il transfer a caldo è un metodo nuovo rispetto alla serigrafia e alla stampa. La procedura avviene tramite un tampone, il quale è ecologico, costo contenuto e un margine di errore molto basso. Infatti, con questa stampa l’immagine risulta al meglio e di alta qualità. Con questo tipo di applicazione è possibile inserire anche etichette autoadesive direttamente dalle bobine.

Per informazioni sullo stampaggio materie plastiche

I.P.A. Industrie Plastiche Associate Srl – Via A. Canova, 36055 Nove, Vicenza – Italy

Servizio redazione articoli
Richiedi Preventivo Article Marketing
Seguici su facebook
Categorie